Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito accetti di utilizzare i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEL REGOLAMENTO EUROPEO GENERALE SULLA PROTEZIONE DEI DATI (GDPR) 679/2016

Il COMUNE DI ROCCAGORGA, nel rispetto dei principi sanciti dal Regolamento europeo Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) 679/2016, in vigore dal 25 Maggio 2018, offre agli utenti la possibilità di interagire con il proprio portale per consultare o utilizzare i relativi servizi, accessibili attraverso l’indirizzo www.comuneroccagorga.it.

L’informativa che segue è resa solo per il sito del Comune di Roccagorga (http://www.comuneroccagorga.it/) e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.

Finalità del Trattamento

I dati personali sono trattati esclusivamente per le finalità che rientrano nei compiti istituzionali dell’Amministrazione o per gli adempimenti previsti da norme di legge o di regolamento.

Nell’ambito di tali finalità, il trattamento può riguardare dati necessari per la gestione dei rapporti con il Comune di Roccagorga, nonché per consentire un’efficace comunicazione istituzionale, o per adempiere ad eventuali obblighi di legge, regolamentari o contrattuali.

Il trattamento può inoltre riguardare tutti i dati forniti al momento della registrazione o fruizione di servizi online.

Luogo e Modalità di Trattamento dei Dati

I trattamenti connessi ai servizi web del sito si svolgono presso la sede del Comune di Roccagorga e avvengono, per il tempo strettamente necessario a conseguire le finalità, anche mediante l’utilizzo di strumenti automatizzati osservando le misure di sicurezza, volte a prevenire la perdita dei dati, gli usi illeciti o non corretti e gli accessi non autorizzati.

I dati sono trattati esclusivamente da personale incaricato del trattamento o da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione, secondo i principi di correttezza, liceità, trasparenza, pertinenza e non eccedenza rispetto alle finalità di raccolta e di successivo trattamento.

I dati personali forniti dagli utenti quali nome, cognome, residenza, riferimenti telefonici, indirizzo email, possono essere utilizzati per altre operazioni di trattamento in ogni caso compatibili con gli scopi previsti al momento della raccolta, come ad esempio l’invio, mediante posta elettronica, di comunicazioni istituzionali e di pubblica utilità.

I dati personali degli utenti che chiedono documenti o materiale informativo (newsletter, risposte a quesiti, segnalazioni copie di atti e provvedimenti, ecc.) o utilizzano servizi online (avvio di un procedimento, visura dello stato del procedimento, accesso agli atti, ecc.)  sono trattati solo per eseguire il servizio o la prestazione richiesta, e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui sia a tal fine necessario.

I dati relativi a servizi online non sono oggetto di comunicazione o diffusione, salvo che disposizioni di legge o di regolamento dispongano diversamente.

Tipologia e Natura dei Dati Trattati


Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Tali dati, pur non essendo raccolti allo scopo di associarli a soggetti identificati, per la loro natura potrebbero consentire di identificare gli utenti attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, soprattutto quando sia necessario accertare responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questa tipologia di dati è utilizzata al solo fine di ricavarne informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento, vengono conservati per il tempo necessario allo svolgimento delle attività di analisi e di elaborazioni statistiche comparative e comunque per un periodo di tempo non superiore a 12 mesi.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito o l’utilizzo di aree riservate e la compilazione di moduli web, comporta la successiva acquisizione ed elaborazione dei dati necessari per offrire il servizio richiesto e/o rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti.

Questo potrebbe comportare che gli utenti possano essere contattati via email, al telefono o mediante altri sistemi di comunicazione da un operatore dell’Amministrazione a cui è in carico l’espletamento della richiesta o da sistemi automatici di notifica di eventi (esempio: corretta o errata ricezione di una istanza, avvicinarsi di una scadenza, ecc.).

Specifiche informative potranno essere riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Ove l’accesso a particolari servizi sia subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, valgono le seguenti disposizioni generali:

  • i dati personali, raccolti e conservati in banche dati, verranno trattati da dipendenti incaricati dal titolare del trattamento, e non saranno oggetto di diffusione o di comunicazione a terzi, se non nei casi previsti dalla legge e con le modalità da questa consentite;

  • il soggetto interessato ha facoltà di esercitare i diritti previsti dal Regolamento UE 2016/679, ed in particolare di avere conferma dell’esistenza di dati lo riguardano, di ottenere la cancellazione dei dati trattati in violazione di legge e di ottenere l’aggiornamento e la rettifica dei propri dati personali, secondo le modalità e nei casi previsti dalla legge stessa.

Cookies

Un cookie (più propriamente HTTP cookie) è una piccola porzione di dati inviati da un sito web mentre lo si naviga e memorizzati nel browser dell’utente. Nel corso della navigazione del sito, il browser ritorna il cookie al server per aggiornarlo sulla precedente attività dell’utente. I cookie sono un meccanismo affidabile che i siti web utilizzano per ricordare le informazioni di stato (come ad esempio gli elementi in un carrello della spesa) o per registrare l’attività di navigazione dell’utente (bottoni cliccati, autenticazione, pagine visitate).

Per maggiori informazioni vedi:

Il Comune di Roccagorga non fa uso di “cookie di profilazione” volti a raccogliere informazioni sulle preferenze manifestate dall’utente durante la navigazione del sito web istituzionale.

In alcuni casi sono utilizzati “cookie tecnici” quali cookie di sessione o cookie di navigazione.

L’uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito e per l’erogazione di servizi online.

I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Conferimento dei Dati

Utilizzando i servizi presenti sul portale e/o compilando specifici moduli web richiesti per l’attivazione di determinati servizi, chi naviga nel sito garantisce che i dati personali eventualmente forniti siano corretti, veritieri e aggiornati. Si impegna, inoltre, ad aggiornare tempestivamente i dati registrati affinché questi siano costantemente aggiornati, completi e veritieri.

Il conferimento dei dati può avere natura obbligatoria per l’attivazione di specifici servizi online, come sarà meglio specificato nelle relative pagine dedicate. In questi casi il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere il servizio o quanto richiesto.

A parte quanto specificato per i dati di navigazione e per i dati aventi carattere obbligatorio, negli altri casi, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati in contatti con gli uffici per sollecitare l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni.

Titolare del Trattamento

Il “Titolare” del trattamento è il Comune di Roccagorga che ha sede in Roccagorga, via 28 maggio, 2.

Diritti degli Interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione.

Hanno inoltre il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Al fine di semplificare le modalità di inoltro e ridurre i tempi per il riscontro, si invita a presentare le eventuali richieste al Comune di Roccagorga inviandole alla mail protocollogenerale@comuneroccagorga.telecompost.it aggiornato il 25/05/2018

Trattamento dei dati personali

Ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) il Comune di Roccagorga, in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, informa che:

  • • i dati personali sono trattati solo per lo svolgimento dei servizi richiesti nel sito www.comuneroccagorga.it, nell’ambito dei fini istituzionali dell’Ente;

  • • il trattamento dei dati è realizzato mediante l’utilizzo di procedure informatiche e telematiche in grado di tutelare e garantirne la riservatezza e ridurre al minimo la soglia di pericolo di accessi abusivi, furti o manomissioni dei dati stessi, in conformità a quanto previsto dagli artt. 31 e seguenti del D.Lgs. 196/2003 e dall’allegato B allo stesso decreto;

  • • il mancato conferimento dei dati personali ritenuti obbligatori renderà impossibile l’erogazione del servizio;

  • • il Responsabile del trattamento è il Comune di Roccagorga.                                                                        

DIALETTO

Il Dialetto: la nostra madrelingua (si ringrazia per questa parte il prezioso contributo dell'Assessore alle politiche Culturali Fabiola Pizzutelli)

A Roccagorga, come negli altri paesi del versante dei Monti Lepini, si parla un dialetto di tipo sabino-ciociaro che, nella partizione dialettale d’Italia, viene classificato come “tipo linguistico mediano”.

Le principali caratteristiche del tipo mediano che si riscontrano anche nel dialetto rocchigiano sono diverse e possono essere classificate dal punto di vista della fonetica, della morfologia e della sintassi.

FONETICA

Diversi sono i fenomeni fonetici ossia che riguardano i suoni delle parole.

Metafonia

Prima di spiegare che cosa sia la metafonia bisogna premettere che il sistema vocalico dell’italiano è diviso in tre tipi:

-          vocali palatali, cioè i, é, è, che da quella più chiusa (la i) a quella più aperta (la è) differiscono tra loro di un grado vocalico;

-          vocali velari, cioè  u,ò, ó, che da quella più chiusa (la u) a quella più aperta (la ò) differiscono tra loro di un grado vocalico;

-          vocale centrale, cioè la a.

La metafonia riguarda le vocali toniche cioè quelle su cui cade l’accento; ne esistono di diversi tipi nei diversi dialetti d’Italia; il dialetto rocchigiano conosce quella di tipo sabino o ciociaro che riguarda le vocali è, é, ò, ó, che, per effetto di –Ī ed -Ŭ finali (della parola latina da cui quella interessata deriva), subiscono una chiusura pari ad un grado vocalico:

«è» (quella di “festa”) passa a «é» (quella di “cesto”), abbiamo per effetto di –i déndi “denti” ma al singolare dèndo “dente”; pédi “piedi” ma al singolare pèdo “piede”;

«é» (quella di “cesto”) passa ad «i», abbiamo  per effetto di –i  misi “mesi” ma al singolare méso “mese”;

«ò» (quella di “occhio”) passa ad «ó» (quella di “ponte”); ad esempio per effetto di -u (dalla base latina BONUS) abbiamo bóno “buono” ma al femminile bòna “buona”(perché da base latina con –a BONA) ;

«ó» (quella di “ponte”) passa a «u», per effetto di -u abbiamo ruscio “rosso” (dal latino RUSSUM) ma al femminile  roscia “rossa” (dal latino ROSSA).

Mancata chiusura di “e” protonica

La “e” prima di una sillaba accentata, che in italiano viene chiusa, nel dialetto rocchigiano resta aperta,  ad esempio abbiamo nepote  per “nipote”.

Affricazione sibilante postconsonantica

La “s “ dopo npassa a “z”, ad esempio abbiamo penzà per “pensare”; perzona “persona”.

Sonorizzazione in posizione postnasale

Dopo nalcune consonanti sorde passano alle corrispondenti sonore ad esempio combrà per “comprare”; prondo per “pronto”; tando per “tanto”.

Assordimento in posizione intervocalica

Tra due vocali una consonante sonora può passare alla corrispondente sorda ad esempio sicarette per “sigarette”, spetito per “spedito”.

Betacismo

Il betacismo meridionale è il fenomeno per il quale, in posizione iniziale, la “b” passa a “v”, ad esempio vocca per “bocca”, mentre dopo consonante la “v” passa a “b”, ad esempio sbigliato per “svegliato”.

Scempiamento di “r”

La “r” non viene sentita mai come doppia, abbiamo caro per “carro” e tera per “terra”.

Epitesi

L’epitesi è l’aggiunta di un suono in fine di parola e in rocchigiano si aggiunge il suffisso –ne nei verbi all’infinito, abbiamo dormine per “dormire”, cantane per “cantare” etc.

Geminazione di “m”

In alcune parole viene raddoppiata la consonante “m” quando questa segua la vocale accentata, abbiamo cammera per “camera”, semmola per “semola”

Errata discrezione

A volte i confini di  parola vengono percepiti in maniera errata e può succedere che venga cambiata la forma di una parola, abbiamo la cite per “l’aceto”, qui l’iniziale della parola viene percepita come la finale dell’articolo e quindi separata in modo errato.

MORFOLOGIA

La morfologia riguarda la forma che la parola assume

Presenza del neoneutro o neutro di materia

Il latino aveva anche il genere neutro, nel passaggio all’italiano questo genere è andato perduto ma nel nostro dialetto e nei dialetti mediani, in generale, si è conservato; esso si può riconoscere dall’articolo, diverso da quello maschile. Il genere neutro si è conservato per i nomi che non possono essere numerati (singolativi, perché hanno solo il singolare) o i nomi di materia, abbiamo lo mèlo “il miele”, lo latto “il latte”, lo grano “il grano”, lo riso “il riso”, ma jo cano per “il cane”, jo dito “il dito”;  lo fèro “il ferro” come materiale, ma jo fèro “il ferro” come pezzo di metallo.

Sistema dei dimostrativi tripartito

Chisto “questo” vicino a chi parla e a chi ascolta;

chiglio “quello” lontano da chi parla e da chi ascolta;

chisso “codesto” lontano da chi parla ma vicino a chi ascolta.

Sistema degli avverbi di luogo tripartito

Loco “lì” lontano da chi parla e da chi ascolta;

écco “qui” vicino a chi parla e a chi ascolta;

éssi “costà” lontano da chi parla ma vicino a chi ascolta

SINTASSI

La sintassi è il modo in cui si combinano le parole nella frase

Stare +a + infinito

Molto frequente è la combinazione del verbo “stare” (coniugato) con la forma ridotta dell’infinito preceduta da “a”, abbiamo stongo a dormì “sto dormendo”, sta a magnà “sta mangiando”, stite a cantà “state cantando”.

 

I SOPRANNOMI: IL NOSTRO VERO EGO

Una componente fondamentale (anche dal punto di vista sociologico) del dialetto sono i soprannomi. Il modo di chiamare un individuo o una famiglia che sia diverso dal suo cognome o nome di battesimo e' all'ordine del giorno soprattutto in paesi piccoli come il nostro. Ecco dunque una lista (comunque non definitiva) dei soprannomi vecchi e nuovi presenti nella nostra comunita': 

 


Abbambo (J’)
Aca 
Africa (L’)
Africano (J’)
Alono (J’)
Americano (J’)
Amico (J’)
Arciopreto (J’)
Argana
Astratto 


Babbalotto
Babbetta 
Baccagliono 
Baccalà
Bacchetta 
Baddono 
Baganella 
Baffitto
Baffotto
Bairon 
Balena (La)
Balla de Feno 
Bambina (La)
Banana 
Banca (La)
Banda (La)
Bandasciuscia 
Bannella 
Banzai
Barabba 
Barba Longa
Barba Secca 
Barbero
Barbiere (Jo)
Barese (La)
Baronetto 
Barozza
Beccalossi 
Becchino (Jo)
Becco (Jo)
Bello Sguardo 
Bellotto 
Benzina 
Benzinaro (Jo)
Bernola
Betepò 
Biafra 
Bicchieretto 
Bilanciono
Billo 
Bimbo 
Bionda (La)
Biondo (Jo)
Bistecca
Bittocco 
Blà Blà 
Blacchitto 
Blocca Sterzo 
Boaccia
Boana 
Boccio 
Bocciono 
Boccuccia
Bofano 
Bombola
Bombolono
Borgecca 
Borsonetto
Borsono 
Bottacanassa 
Bottegante (La)
Botticcio 
Br 
Braciola
Brilli 
Brucia Fero
Brutto Pelo
Buciarda (La)
Bufalo
Bufano
Bungazza 
Burino (Jo)


C 
Caca Fritto
Caca Sango
Caca Sotto
Caca Storto
Cacacciaro 
Cacappelliccio 
Caglina
Caglinella
Caiono 
Caldino 
Callara 
Callararo 
Cameo 
Cammilletta 
Camozzo
Campero 
Campolitto
Camposantaro 
Canaccio 
Canetta 
Canfora 
Canneglio 
Cano 
Capacchiono 
Capo de Lana
Capo de Nocchia
Capocciono 
Caponiro 
Cappeglio appicciato
Caricoletto 
Carnera
Caro 
Cassamortaro 
Catolla 
Cavaglio Pazzo
Cavalliero (Jo) 
Cavalla (La)
Cavono 
Cazzeo 
Ccettola 
Cecalino 
Ceglio Torto
Cella Moscia
Cellara (La)
Cellino 
Celluzzo
Cenciobravo 

Cerbo 
Cetrolo
Chico (“Cico”)
Chico (“Kico”)
Cianca (La)
Ciancateglio
Cianchetta 
Ciavatta 
Cicala 
Cicchetto 
Cicogna
Cioè
Ciota 
Ciutta (La)
Cobra 
Coca
Cocciapilo 
Cocciaro (Jo)
Cocciono
Cocco
Coglio Longo 
Conella 
Coppa
Copelletta 
Corcetta (La)
Corda Lenta
Cornacchia 
Corvo 
Corvo Nero
Costella 
Criccaccio 
Cubbitto
Cucchiara 
Culacchiono 
Curcitto 
Custellitto 

D
De Lolla 
Draculitto 
Draga (La)
Diego (De)
Diddino
Donnacici
Donna Grassa

E 
Erbarolo 

F
Fabbricatore 
Faccia d’Angelo
Fagneo
Faina (La) 
Falgiono 
Fasolo 
Fatica Poco 
Femmena (La)
Femminino (Jo)
Ficono 
Fildifero 
Finanziere (Jo)
Forcinella 
Forcinotto 
Forcono
Forgono 
Forsa Lassio
Fotografo (Jo)
Freccia 
Freno a Mano
Fulminato 
Fulmeno (Zi)

G
Gazzosa 
Genonagli 
Geppetto 
Giannetta
Giardino (Garden)
Gnafè 
Gnocco (De) 
Granalono
Guardia (La)



I
Iattono
Imperatore
Indiano 
Insetto 


Jamaica 
Jolly 

K 
Killer (Jo) 
King (Jo)

L
Lamas 
Lambertono 
Lambro 
Lambuzza 
Lampadina 
Lapono 
Lecca Lecca
Leggera (La)
Lellè 
Lepre (La)
Levatrice (La)
Live (Le)
Longo (Jo)
Lordo
Lorto (De)
Lupo 

M
Maccaronaro 
Macchiono 
Macellaro (Jo)
Maenzano (Jo)
Magna Bulloni 
Magna Soreca
Manecuto 
Manicciola
Manono 
Maresciallo (Jo)
Mariannina 
Marinaio (Jo)
Mascherina 
Matto (Jo)
Mazinga 
Mazzacani
Mazzitto
Mbruglia 
Menarca
Merluzzo
Mesobocco 
Mettagliocco 
Mettannecco 
Mezzanotte 
Mezzapunta 
Mico 
Mimì
Minga Ndonga 
Minestrono 
Mocuso 
Moccetto
Molinaro (Jo)
Moretto (Jo) 
Moro (Jo)
Morgono
Morlatta
Mortadella 
Morte Roscia
Morticella 
Moscè
Motoretta
Motron
Mozzarella
Mozzecallara 
Mozzeca all’Aria
Mozzono 
Mpagliata (La)
Muccietto (Jo) 
Muccolotto
Mucco Zuzzo 
Munghitto 
Muto (Jo)
Muttigliona

N
Napilitano
Napoletano (Jo)
Ndinella
Ndonioforte
Ndruppa 
Negro (Jo)
Nero (Jo)
Nfonfo 
Noce
Ncò Ncò
Ngenne Ngenne
Ngiuccio 
Nzalatara (La)

O
Occhiocotto
Oioi 
Orso Stanco 
Ortega 
Ossetto (J’)
Ottone 

P
Pacca De Lampi
Paciacca
Pagliaccio
Paino (Jo)
Palle de Cano
Panici 
Panzanella 
Pasta e Fasoli
Pasticca 
Palanca 
Paltano
Panda 
Panino 
Paperino
Parafango 
Pardena 
Paritanti 
Pasqualotto 
Pazzo (Jo)
Pecora
Pedos 
Pelacella 
Pelata (La)
Pela Cano 
Pellacco 
Palle Grasse
Pellegrina 
Pellicano 
Pellicciotto
Pelucca 
Penna Roscia
Pennichella 
Perla (La)
Pesce 
Pescio 
Petata
Petatina
Perciò
Peretta
Persichella 
Picchio Pacchio 
Pilo Ruscio
Piripori 
Pinciono 
Piovezzeca
Piotre 
Piparolo 
Pippaccio 
Pirazzo 
Piripalle 
Pirolo 
Pisciarola (La)
Pisello
Pistatorce 
Pistucchia 
Piuccio
Pizza e Plente 
Pizzica all’Uva
Pizzicono 
Pizzotto
Polanca 
Poldo 
Pollacco
Pollastraro (Jo) 
Ponzino 
Porco (Jo)
Postino (Jo)
Preto (Jo)
Principotto 
Professore 
Pruzzo 
Pugile (Jo)
Pulicino 

R
Randine 
Rangertono 
Rapuccio (Jo)
Recchia 
Recchiamorta
Red 
Repo (Jo)
Riccetta (La)
Riccio (Jo)
Ricciona 
Rochetto 
Rologgiaro (Jo)
Romano (Jo)
Rombrellono
Roscia (La)
Ruscitto 
Ruzzechitto 


Sabbatino 
Sabino 
Salamandra 
Salsa 
Sambalaccono 
Sandokan 
Sano 
Saputella 
Sardo (Jo)
Sardono
Sbandato (Jo)
Sbirulino 
Scafara (La)
Scafuccia 
Scampafratte 
Scanocchia 
Scapigliato 
Scappamerda 
Scardalano 
Scardella
Scarogna 
Scarpareglio
Scarparo (Jo)
Scartaccio 
Scazza Cani 
Scazzitto 
Sceriffo 
Schiappa (La)
Schiera 
Schioppitto (Jo)
Schulz 
Sciangata (La)
Sciarappa
Scintilla 
Sciorna (La)
Scopino (Jo)
Scoreggia 
Scroccaccio 
Sdraiata (La)
Sduina 
Sduzza (La)
Segretario (Jo)
Semaforo
Sette Bellezze
Sette Lesche 
Sezzese (La)
Signora (La)
Sforzo
Slavo (Jo)
Slovacchia 
Snella (La) 
Solleccola
Sonno
Sopponda 
Sorcapanna
Sorechetta 
Spacca Cella
Spadino 
Spaghettino
Spallafiacca 
Sparapisegli 
Speedy 
Spiantata (La)
Spiffo 
Spilafontane
Spoteco (Jo)
Spugna
Stecca 
Storta (La)
Straccaletto 
Stradino (Jo)
Surdo (Jo)
Suricitto 
Susara (La)

T
Tabbaccono
Tacchetella 
Tanaglia
Tascio 
Tedesco (Jo) 
Ticca
Tirintintin 
Toni Sant’Agata 
Tonnai 
Topo
Totto 
Trenta Mila Lire
Trippa Nera 
Trippa Niro
Tromba 
Trucchiamerda 

U

V
Vagabondo 
Valdono
Vappo (Jo) 
Vastianono 
Vastianotto 
Vecchiotto 
Voca 
Vuoldire 

W

X 

Y
Yanez
Yoghi 

Z
Zaccaria
Zafagna 
Zaganella 
Zalbinotto 
Zambono
Zampa de Fero
Zampa de Picciono
Zampa Leggera
Zampa Longa
Zaracaro 
Zazzarono 
Zazzicchia 
Zicchiotto
Zillero
Zipompo

 

Elenco AccessKey da Home Page: [1] Amministrazione[2] Uffici[3] Risorse[4] Cittadino[5] Download[6] Turismo[7] Multimedia[8] Contatti[9] Credits

Copyright © 2013 - 2019 - Comune di Roccagorga - C.F.: 80004390599 - P.IVA: 00087890596 - Tutti i diritti riservati.

Manutenzione e aggiornamenti a cura di EMMEPI Computer di Maurizio Persi

Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL JoomlaFAP è una versione di Joomla con opportune modifiche che rendono questa installazione accessibile secondo quelle che sono le specifiche della Legge Stanca.

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido! Level Triple-A conformance, 
        W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0 Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica
						  di accessibilità.

Accessibilità - Bussola della trasparenzaCreditsNote Legali - Privacy